inComunicati Copagri il26 Aprile 2022

Il ministro Patuanelli il 20/05 a Monopoli per il concorso “Olio di famiglia” 2022, patrocinato dal Mipaaf

Premiazione vincitori e confronto con Pentassuglia, Verrascina, Battista e Lavacca sull’olio extravergine d’oliva delle produzioni agricole familiari

Bari, 11 maggio 2022 – Il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Stefano Patuanelli interverrà venerdì 20 maggio all’iniziativa “Olio di famiglia – oli preziosi da olivicoltori dilettanti”, nell’ambito della quale premierà i vincitori dell’undicesima edizione del concorso internazionale patrocinato dal Mipaaf e promosso dalla Copagri Puglia; l’iniziativa è rivolta a famiglie e cittadini che producono olio EVO nei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo e che svolgono un’attività diversa da quella dell’agricoltore.

Lo rende noto la Copagri Puglia, informando che all’iniziativa, che si terrà dalle ore 15:00 al Cala Corvino Resort di Monopoli (BA), in via Aldo Moro 4, e che sarà conclusa dal presidente della Copagri Franco Verrascina, interverranno inoltre l’assessore all’agricoltura della Regione Puglia Donato Pentassuglia, il presidente della Copagri Puglia Tommaso Battista e il coordinatore del concorso “Olio di famiglia” Mimmo Lavacca, i quali si confronteranno sulle possibili azioni da mettere in campo per promuovere l’olio extravergine d’oliva delle produzioni agricole familiari.

“Dopo una pausa forzata dovuta alla pandemia, vogliamo riportare l’attenzione sui piccoli produttori, dando loro una serie di informazioni utili al fine di migliorare il proprio olio e rendere più proficuo il loro lavoro, andando al contempo a valorizzare l’olio extravergine di oliva delle produzioni agricole familiari”, spiega Battista, informando che il concorso si è avvalso della preziosa collaborazione di giovani assaggiatori pugliesi affetti da disabilità visiva, i quali hanno avuto il compito di eseguire le analisi organolettiche.

“Il modello di agricoltura familiare è un sistema di produzione agricolo largamente e storicamente diffuso nel nostro Paese, che è fortemente centrato sul lavoro e sulle capacità dei nuclei familiari che vivono e lavorano la terra; è proprio la loro attività che contribuisce a prevenire lo spopolamento delle aree rurali, salvaguardando il territorio e promuovendo al contempo l’uso sostenibile delle risorse e la valorizzazione delle specificità e delle varietà enogastronomiche locali”, sottolinea Verrascina.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Comune di Monopoli, Chemiservice Srl, Olio Officina Festival di Milano, Adoc Puglia, Olio Responsabile Talenti del Gusto di Bari e Azienda Agricola Sorelle Barnaba di Monopoli. Maggiori dettagli sul concorso sono su www.oliodifamiglia.org.