inComunicati Copagri il11 Novembre 2022

Manovra, futuro Primario passa da taglio cuneo fiscale e interventi su credito e gestione rischio

Intervento del presidente Battista al confronto col Premier Giorgia Meloni a Palazzo Chigi

Roma, 11 novembre 2022 – “Il taglio del cuneo fiscale, una programmazione più puntuale del fabbisogno di manodopera agricola, così come un deciso intervento in materia di semplificazione e snellimento burocratico, sono solo alcuni degli interventi prioritari ai quali deve tendere l’attività di governo in materia di politiche agricole, già partire dall’imminente appuntamento con la manovra di bilancio”. Lo ha sottolineato il presidente della Copagri Tommaso Battista intervenendo all’odierno confronto tra il Governo e le parti sociali, convocato dal Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e svoltosi oggi a Palazzo Chigi.

“Il comparto agricolo – ha aggiunto il presidente – per tornare ad essere competitivo, ma ancor più per mantenere i livelli occupazionali e quindi scongiurare la chiusura di centinaia di imprese agricole, necessita di ulteriori investimenti e soprattutto di liquidità, supportata da una adeguata politica che vada a semplificare l’accesso al credito agricolo, vera e propria spina nel fianco del Primario”.

“Il futuro del comparto, legato a doppio filo al sempre più frequente verificarsi di eventi climatici estremi, passa inoltre da scelte strategiche e coraggiose volte a limitare i danni del cambiamento climatico e della scarsa disponibilità della risorsa idrica, legata anche alle gravi carenze della rete infrastrutturale nazionale; diventa quindi fondamentale puntare con decisione sugli strumenti per la gestione del rischio, sempre più fondamentali in ragione proprio del moltiplicarsi di tali eventi climatici estremi”, ha concluso il neopresidente della Copagri, esprimendo soddisfazione per gli esiti di un incontro che ha definito cordiale e costruttivo.