inComunicati regionali il19 Febbraio 2022

Puglia: costituito il Coordinamento regionale dei giovani agricoltori della Copagri, guidato da Nicola Colavito

Battista, il ricambio generazionale parte da qui; Colavito, grande attenzione al PSR, al digitale e al credito

Bari, 19 gennaio 2022 – “In un momento di grandi cambiamenti quale quello cui stiamo assistendo, in cui l’agricoltura sta vivendo la quarta rivoluzione, quella digitale, la nuova PAC è ormai alle porte e la transizione ecologica è un percorso già avviato, l’unione di intenti tra i giovani agricoltori deve essere solida e operativa, così da dare gambe al tanto decantato ricambio generazionale e sfruttare tutte le possibilità offerte dalla normativa nazionale e UE”. Lo sottolinea il presidente della Copagri Puglia Tommaso Battista, annunciando la costituzione del Coordinamento dei giovani agricoltori della Federazione.

La costituzione, effettuata in occasione di una partecipata riunione alla quale ha preso parte una significativa rappresentanza dei produttori agricoli under40 aderenti alla Copagri Puglia, ha proceduto a nominare il gruppo che dirigerà il coordinamento e che è così composto: Nicola Colavito coordinatore e Biagio Giuranna, Giuseppe Rotolo e Lomangino Stefano vicecoordinatori.

“Fare rete, portare il punto di vista e le esigenze dei giovani imprenditori agricoli nei rapporti con le amministrazioni e sviluppare le peculiarità delle aziende condotte dagli under 40 nei comparti produttivi delle diverse province sono solo alcuni degli ambiziosi obiettivi che intendiamo portare avanti”, ha spiegato il neocoordinatore dei giovani della Copagri Puglia.

“Il digitale, la nuova finanza, il credito, le agroenergie e il biologico, così come le regole comunitarie con le quali le aziende dei giovani agricoltori dovranno confrontarsi, sono temi di fondamentale importanza, per i quali risulta prioritario sollecitare il dibattito tra tutti i territori, con il fine principale di garantire la ripresa del settore e una maggiore competitività delle aziende sui mercati”, ha aggiunto Colavito.

“Il coinvolgimento diretto dei giovani nelle attività dell’associazione ha l’ulteriore obiettivo di far sì che contribuiscano attivamente all’elaborazione delle strategie e all’azione della Copagri; per questo prevediamo il loro diretto coinvolgimento in tutte le questioni inerenti all’imprenditoria giovanile, con particolare riferimento alla prossima programmazione del PSR e al confronto con la Regione Puglia su diverse misure di sicuro interesse per gli under40, quali ad esempio la misura 6.1”, ha spiegato Battista, formulando i migliori auguri di buon lavoro alle nuove leve della Copagri Puglia.