inComunicati Copagri il16 Febbraio 2022

Prezzo latte, bene Patuanelli su necessità di riconvocare tavolo e rivedere accordo ormai superato e mai applicato

Verrascina, intesa era superata già da tempo; per questo non abbiamo firmato addendum proposto durante tavoli ministeriali

Roma, 16 febbraio 2022 – “Ringraziamo il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli per aver accolto le nostre sollecitazioni in merito alla necessità di convocare con urgenza una nuova riunione del Tavolo della filiera lattiero-casearia e per aver esplicitato la gravità della situazione macroeconomica che sta scontando il comparto, la quale, per stessa ammissione del titolare del Dicastero delle politiche agricole, è ormai fuori controllo”. Lo afferma il presidente della Copagri Franco Verrascina a margine del question time svoltosi oggi alla Camera dei deputati.

“Era da tempo che lamentavamo il fatto che l’accordo per il conferimento del latte a 41 cent/litro era ormai superato dai fatti e dagli aumenti che si susseguivano e che continuano a gravare sui produttori agricoli; oggi Ismea ha certificato questi aumenti insostenibili, mettendo nero su bianco che i costi produttivi degli allevamenti superano i prezzi pagati per il conferimento del latte alla stalla”, prosegue il presidente della Copagri, rivendicando che la Copagri si era rifiutata di firmare l’addendum all’accordo sul prezzo del latte proposto durante i tavoli ministeriali.

“Voglio inoltre sottolineare un passaggio che ho ritenuto molto significativo e per il quale ringrazio il ministro Patuanelli, il quale ha pubblicamente dichiarato che l’intesa, impropriamente definita ‘salva stalle’, non ha mai avuto piena attuazione, in ragione di una serie di resistenze che vanno rimosse quanto prima dal tavolo del confronto”, conclude Verrascina.