inRassegna Stampa il28 Maggio 2021

Ansa, “Riforma Pac: Copagri, stallo frena anche Piano nazionale Psn” (28/05/21)

(ANSA) – ROMA, 28 MAG – “La mancata conclusione dei negoziati sulla riforma della Pac, che accogliamo con grande rammarico, ha rinviato l`intera partita alla prossima tornata negoziale, che dovrebbe svolgersi alla fine di giugno, con la speranza di arrivare a una conclusione entro la fine della presidenza portoghese dell`Ue”. Lo sottolinea il presidente della Copagri Franco Verrascina, a margine dell`ultima tornata negoziale, durante la quale non e` stato trovato l`accordo politico sui tre atti legislativi della riforma della Pac, che dovrebbero entrare in vigore all`inizio del 2023 e guidare la politica agricola comunitaria del successivo quinquennio, mettendo sul piatto oltre 390 miliardi di euro. “L`interruzione delle trattative rappresenta un`occasione persa per definire il complesso percorso che portera` l`agricoltura comunitaria in un futuro nel quale dovranno trovare maggiore attenzione tutte le tematiche inerenti alla sostenibilita`; lo stop, inoltre, che auguriamo venga superato mettendo da parte ogni possibile preclusione di sorta, rischia di rallentare il processo che portera` all`approvazione del Piano Strategico Nazionale-PSN”, fa notare il presidente. Per Verrascina “dobbiamo puntare a una Pac flessibile, che possa rispondere alle diverse esigenze degli Stati Membri, permettendo al nostro Paese di salvaguardare le tante tipicita` della nostra agricoltura, definendo politiche e strumenti in grado di adeguarsi ai cambiamenti improvvisi che possono sopraggiungere e stravolgere il sistema, come ci ha insegnato la drammatica emergenza pandemica”, continua il presidente della Copagri, ricordando che “dalla Pac dipendono il sostegno al reddito agricolo e lo sviluppo del settore”. (ANSA). MON28-MAG-21 14:27 NNNN