inRassegna Stampa il26 Febbraio 2021

Adnkronos, “Agroalimentare: si rafforza sinergia con mondo sementiero” (26/02/21)

Roma, 26 feb. (Adnkronos/Labitalia) – Cia-Agricoltori italiani,
Confagricoltura, Copagri, Alleanza delle Cooperative Agroalimentari e
Assosementi aderiscono formalmente al Consorzio per la valorizzazione
delle sementi Convase, che riunisce 23 aziende rappresentanti il 40%
della produzione nazionale di sementi certificate di cereali a paglia,
rafforzando così la sinergia tra il mondo sementiero e quello
agroalimentare. L’intesa è stata annunciata oggi durante l’incontro
‘Il settore sementiero e agricolo: sfide e opportunità nello scenario
post-Covid’.

L’adesione al Convase da parte delle organizzazioni dei produttori e
delle cooperative agricole e di Assosementi rafforza la collaborazione
tra aziende sementiere e agricoltori, con l’obiettivo di valorizzare
la qualità delle produzioni in un’ottica interprofessionale e di
stimolare un dialogo costruttivo capace di anticipare le esigenze del
settore e qualificare l’intera filiera. L’intesa raggiunta, inoltre,
permette di dare gambe alla creazione del disciplinare ‘Seme di
Qualità’, presentato un anno fa ed elaborato dal Convase, con il
supporto Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza
delle Cooperative Agroalimentari, per dare agli agricoltori la
possibilità di conoscere le informazioni sulla tracciabilità delle
sementi, offrendo garanzie sulla qualità del seme acquistato e
indicazioni utili per il corretto impiego, con maggiori possibilità di
ottenere produzioni elevate e di qualità.

La filiera agroalimentare infatti – hanno sottolineato i
rappresentanti di Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e
Alleanza delle Cooperative Agroalimentari – parte dal seme; non a caso
gli agricoltori operano in stretto e costante contatto con i
produttori di sementi, testando direttamente in campo i risultati del
loro lavoro e indicando le richieste e le esigenze che arrivano dal
mercato, con particolare riferimento alle problematiche agronomiche,
fitosanitarie, di resa e di carattere qualitativo. Proprio per tali
ragioni – aggiungono le sigle – è fondamentale poter disporre di uno
strumento in grado di assicurare la tracciabilità, la sicurezza e la
sostenibilità del processo produttivo sin dall’inizio del ciclo,
partendo dalla semente, puntando su iniziative quali il progetto ‘Seme
di Qualità’, al quale già lo scorso anno hanno aderito convintamente
Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle
Cooperative Agroalimentari e che oggi viene ulteriormente rafforzato. (segue)

(Tri/Adnkronos)

ISSN 2465 – 1222
26-FEB-21 17:35

NNNN