inRassegna Stampa il6 Maggio 2020

Askanews, “Copagri Lombardia: misure Ue su latte sono insufficienti” (05/05/20)

Roma, 5 mag. (askanews) – “In seguito all’approvazione da parte della Commissione UE di un nuovo pacchetto di misure anticrisi per gli agricoltori alle prese con le conseguenze della pandemia del Coronavirus, torniamo a ribadire con forza la stringente necessità di dotare l’Unione Europea e l’Italia di un Programma di responsabilità di mercato-PRM, strumento fondamentale per favorire la programmazione ed evitare le sovrapproduzioni, così da anticipare e contrastare le crisi di mercato che si profilano all’orizzonte”. Lo sottolinea il presidente della Copagri Lombardia e dell’Associazione Produttori Latte della Pianura Padana-APL Roberto Cavaliere, dando notizia degli esiti dell’ultima riunione del direttivo dello European Milk Board-EMB, l’organizzazione europea di cui fa parte anche l’Italia con l’APL Pianura Padana, associata della Copagri Lombardia.

“Come European Milk Board, che riunisce le più importanti organizzazioni di allevatori di latte del Continente provenienti da ben 15 paesi, riteniamo del tutto insufficiente il pacchetto di misure messo sul tavolo dall’esecutivo comunitario in favore del comparto lattiero-caseario comunitario, che continuano a insistere su strumenti ormai superati, quali l’ammasso privato di polvere di latte, invece di puntare sulla riduzione volontaria della produzione”, spiega Cavaliere.