inRassegna Stampa il6 Maggio 2020

Ansa, “Dl Maggio: Copagri, interventi concreti per Fase 2” (06/05/20)

ROMA, 6 MAG – “L’agricoltura non chiede aiuti e sussidi, ma interventi concreti che possano stimolare la ripresa economica del primario del Paese, che sta pagando a caro prezzo gli effetti della pandemia del coronavirus, ma che nonostante questo sta continuando a lavorare con grande senso di responsabilita’ assicurando il regolare rifornimento degli scaffali e delle tavole degli italiani”. Lo ha dichiarato il presidente della Copagri Franco Verrascina intervenendo alla video riunione di oggi con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte relativa al “Dl Maggio”. Verrascina, sottolineando che “il Covid-19 ha causato grandi sofferenze ai produttori agricoli, dovute principalmente al blocco delle esportazioni e alla chiusura del canale HoReCa”, ritiene inoltre “prioritario segnalare una serie di priorita’ da portare avanti nell’interesse del primario, continuando a lavorare per garantire liquidita’ alle aziende, con mutui a tasso zero a durata ventennale o trentennale e contributi a fondo perduto, prevedere la sospensione del registro nazionale debitori per le aziende agricole, intervenire sul costo del lavoro, attraverso la riduzione per l’anno 2020 della contribuzione previdenziale, estendendo a tutte le imprese le agevolazioni previste per i territori montani”. Aggiunge anche di “semplificare l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro in agricoltura, accelerando sull’annunciata e positiva piattaforma informatica istituzionale e portare avanti una rapida sburocratizzazione e semplificazione amministrativa che porti a una maggiore trasparenza e a prezzi piu’ bassi per il consumatore”. Infine chiede di “vagliare la possibilita’ di coinvolgere gli agriturismo nella ripresa delle attivita’ didattiche e di quelle ricreative”(ANSA).

Y39-MON
06-MAG-20 18:11 NNNN