inComunicati Copagri il5 Ottobre 2019

Al via nelle Marche l’iniziativa nazionale Agricoltura in Festa 2019

L’abbate, lavoro su filiere fondamentale per giusta remunerazione. Convegno inaugurale con L’Abbate, Micucci, Verrascina e Bernardini

L’Etichettatura dei prodotti agroalimentari” è stato il tema sul quale si sono confrontati rappresentanti del mondo istituzionale, accademico e produttivo, tra i quali il sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe L’Abbate, il consigliere della Regione Marche Francesco Micucci, il presidente della Copagri Franco Verrascina e il presidente della Copagri Marche Giovanni Bernardini, in occasione del convegno inaugurale che ha aperto l’edizione 2019 di “Agricoltura in festa”, l’iniziativa nazionale della Confederazione produttori agricoli-Copagri, in corso fino a domani, domenica 6 ottobre, nella splendida cornice dell’Abbadia di Fiastra, paradiso naturale tra i Comuni di Tolentino e Urbisaglia (MC).

“Quello dell’etichettatura è un tema molto sentito, fondamentale per combattere la contraffazione ma anche per continuare a lavorare sul versante della redditività. Altrettanto importante per andare in questa direzione è fare sistema e puntare con sempre maggiore decisione sui contratti di filiera, strada maestra per arrivare alla giusta remunerazione, anche attraverso la riduzione dei costi agricoli e la sburocratizzazione”, ha affermato L’Abbate. “Se avrò la delega alle filiere porterò avanti gli impegni presi in merito in parlamento, partendo dal piano cereali e passando poi per altri piani di settore”, ha annunciato.

“Abbiamo scelto nuovamente le Marche per l’edizione 2019 della nostra festa, perché vogliamo contribuire a tenere alta l’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica sulle numerose problematiche che ancora oggi si trovano a dover affrontare le aziende agricole colpite dal tragico sisma del 2016”, ha spiegato Verrascina, ricordando le tante difficoltà quotidiane con le quali sono costretti a confrontarsi i produttori agricoli, a partire dall’atavica questione della scarsa redditività.

Al convegno inaugurale, che ha visto inoltre gli interventi del docente dell’Università Politecnica delle Marche Massimo Mozzon e del tecnologo alimentare Piero Sciamanna, hanno inoltre partecipato la senatrice Donatella Agostinelli, la deputata Mirella Emiliozzi e il comandante dei carabinieri di Tolentino Giacomo De Carlini.

Nel pomeriggio, dopo l’inaugurazione della dodicesima edizione della “Mostra mercato dei prodotti agricoli e artigianali del territorio”, animata da oltre cinquanta espositori, con ampio spazio riservato allo street food a base di prodotti locali, il confronto si è concentrato sulla nuova normativa sulle piante officinali, oggetto di un dibattito animato dagli interventi, fra gli altri, del rappresentante del Mipaaf Alberto Manzo e del responsabile di settore della Copagri Massimiliano Bernini.

Laboratori del gusto, artigianali e sensoriali, incontri tecnici, degustazioni enogastronomiche, corsi, esibizioni folkloristiche e concerti musicali hanno caratterizzato la prima giornata della festa, le cui foto sono consultabili su https://bit.ly/2Veb6DO. Gli appuntamenti convegnistici di domani saranno invece dedicati all’agricoltura di precisione e ai prodotti fitosanitari. Il programma completo dell’iniziativa, che è possibile seguire sui canali social della Copagri Nazionale, della Copagri Marche e di Agricoltura In Festa attraverso l’hashtag #AgricolturaInFesta, è consultabile su http://bit.ly/2mouXTg.